Frantoi Aperti
12 dicembre 2016

I dati di Coldiretti sulla produzione di olio nel 2016

I dati forniti da Coldiretti sulla produzione di olio extravergine d’oliva per il 2016 non sono molto confortanti.

“Crollo del 38% della produzione di olio di oliva in Italia che scende ad appena 298 milioni di chili, un valore vicino ai minimi storici di sempre, con effetti inevitabili sui prezzi”.

Le cose non vanno meglio per il resto del mondo. “Anche a livello mondiale, si prevede una storica carestia dei raccolti causa il crollo della produzione anche in Grecia – meno 240 milioni di kg (-20%) – e in Tunisia – dove non si supereranno i 110 milioni di chili (-21%). In linea con l’anno scorso invece la produzione della Spagna (1,4 mln di kg) che si conferma leader mondiale e in controtendenza la Turchia, + 33% per un totale di 190 milioni di chili”.

La Puglia si conferma la principale regione di produzione nonostante il calo, seconda la Calabria (dove il calo è inferiore alla media nazionale), seguita dalla Sicilia. Complessivamente nel Mezzogiorno si stima un calo produttivo del 39%, al nord del 10, al centro del 29%, con la Toscana in linea con questa riduzione.

(Fonte: www.ansa.it)